Sicurezza stradale in città, le regole base

La sicurezza stradale è un tema tanto fondamentale quanto sottovalutato. Purtroppo gli incidenti stradali avvengono, e sono sempre questione di pochi istanti di distrazione, di una eccessiva sicurezza in noi stessi. La cosa più importante è non sottovalutare mai nulla sulla strada: a volte bastano pochi secondi senza essere attenti, un po’ di imprudenza, la fretta e si possono commettere errori che si pagano cari.

Soprattutto in città, dove il traffico è più congestionato, dove ci sono tantissimi pedoni (spesso distratti) e ciclisti, è fondamentale cercare di tenere a mente le norme fondamentali della sicurezza stradale.

Bisogna saper scegliere il percorso meno congestionato, prestare particolare attenzione alla segnaletica stradale, evitare le ore di punta e le zone dove i bambini escono da scuola…

Una piccola disattenzione in città può costare cara: e capita volentieri che bisogna cercare di stare attenti anche ai pedoni che non guardano quando attraversano ed ai ciclisti un po’ troppo disinvolti. Ecco qualche consiglio utile per guidare con la massima sicurezza anche in città, salvaguardando la propria ed altrui salute.

 

Consigli per la guida in città

 

  • Attenzione massima alla segnaletica stradale. In città la segnaletica è molto varia, mentre sulle tangenziali ed autostrade è più rara e chiara. Attenzione soprattutto ai segnali che delimitano le zone ZTL con varchi attivi, ai divieti di transito e di sosta.
    Fate molta attenzione alla presenza di cartelli che segnalano attraversamenti pedonali e soprattutto a quelli che segnalano la presenza di scuole: non sempre i bambini sono molto attenti quando attraversano la carreggiata.
    Attenzione anche ai cartelli di lavori in corso che spesso rallentano la percorrenza e che possono creare improvvisi gorghi.
  • Occhi per quattro. Già, non dovete solamente stare attenti a rispettare le regole, ma dovete avere cura del fatto che anche gli altri lo facciano. Per esempio spesso le persone non mettono le frecce quando devono svoltare. Prevedete sempre la possibilità che la macchina di fronte a voi non rispetti il codice della strada, occhi aperti e distanza di sicurezza sempre idonea.
  • Attenzione ai ciclisti. I ciclisti in città sono abbastanza disinvolti, spesso superano in mezzo al traffico fermo al semaforo. Attenzione a quando li superate, le corsie in città non sono abbastanza larghe. Ovviamente i ciclisti devono stare sulla pista ciclabile ed in strada solo se questa manca. Lo stesso dicasi per i pedoni, che in città spesso attraversano anche fuori dalle strisce. Piede sempre sul freno!
  • Regolare la velocità. In città, in genere, non si può circolare a più di 50 km all’ora.
    Tuttavia potrebbero esserci cartelli che segnalano velocità ancora inferiori (vicinanza a scuole e parchi, strade dissestate) e bisogna cercare di porre attenzione alla loro presenza. Comunque spesso il traffico cittadino è tale che non servono appositi cartelli per regolare la velocità.
  • Attenzione alle distanze di sicurezza. In città si procede a velocità minore, è vero, ma spesso c’è traffico e non c’è il rispetto delle minime distanze di sicurezza. Fate attenzione perché è molto importante cercare di rispettare le distanze: un tamponamento, anche a 50 km/h, è molto pericoloso. Un compendio accurato può essere letto su Rifletti.ch, una campagna di sensibilizzazione del Canton Ticino, che comunque offre spunti di riflessione per tutti.

In Tema

Commenta