Scegliere il monitor per il computer

Dimensioni, risoluzione, luminosità, sono solo alcune delle caratteristiche che contraddistinguono un buon monitor per PC. Chi è alla ricerca di un prodotto di questo genere deve per forza fare un’attenta valutazione di ciò che offre il mercato; prima di tutto perché sono disponibili prodotti a prezzi molto differenti tra loro, secondariamente perché di solito un monitor viene sostituito solo dopo vari anni di uso: se si sbaglia nella scelta del monitor da acquistare si dovrà convivere con questo errore per lungo tempo.

Quanto costa un monitor per il computer
Ovviamente quando si deve decidere quale monitor per computer comprare è importante valutare il budget che ci ha a disposizione. Il prezzo medio di queste periferiche non è elevatissimo, ma partendo da circa 100 euro questa cifra si può rapidamente aumentare, per arrivare anche al doppio, modificando alcune caratteristiche dell’oggetto che stiamo scegliendo. Meglio quindi precisare sin dall’inizio quanto vogliamo spendere, ma anche quanto e a cosa ci serve il monitor. C’è infatti che lavora tutto il giorno sul proprio pc, chi lo usa solo per giocare, chi per studiare o anche per guardare foto e filmati in streaming. Visto che le esigenze sono molteplici e variegate non è possibile fare dichiarazioni su quali siano le caratteristiche del monitor ideale.

Le dimensioni contano
La dimensione di un monitor è un elemento essenziale per effettuare una scelta corretta. Non si può dire che i migliori monitor siano per forza molto grandi, anche perché molto dipende dalla distanza a cui teniamo la periferica: se abbiamo una minuscola scrivania, che ci porta ad avere il viso praticamente attaccato al monitor, allora aumentarne la dimensione al di sopra dei 17-20 pollici non ha molto senso. Se invece possiamo disporre di una scrivania ampia, che ci permette di stare alla giusta distanza dallo schermo, allora valutiamo solo i modelli che hanno una dimensione minima di 20-21 pollici, per poi salire a seconda delle esigenze personali.

Qualità dell’immagine
Indicare le dimensioni di uno schermo per PC non ci dice nulla della sua qualità. Sono infatti disponibili in commercio monitor con varie tecnologie, con risoluzioni che vanno da un minimo di 1280×720 pixel fino a 3840×2160 pixel. Ovviamente questo dato influisce sulla definizione generale delle immagini, fondamentale quando osserviamo un video o un gioco, un po’ meno se usiamo il computer soprattutto per creare file di testo o per svolgere compiti che riguardano il lavoro e lo studio. Sono importanti anche la luminosità, il tempo di risposta, la presenza di un pannello a LED o a LCD. In linea generale se tutte queste caratteristiche sono di alta qualità, allora si alzerà anche il prezzo del monitor, anche nel caso di dispositivi di dimensioni contenute. Minore è invece la qualità e minore sarà anche il prezzo, è facile da comprendere. Solitamente si tende a stare nel mezzo, aumentando poi le singole caratteristiche a seconda dell’uso che si vuole fare del monitor. Fondamentale è anche avere a disposizione un buon numero di porte, soprattutto se dovremo collegare il monitor al notebook.

In Tema

Commenta