Cercare il tuo ex su Facebook, un rischio o una curiosità da soddisfare?

Grazie ai social media le relazioni personali sono diventate molto più fluide, è possibile di fatto riconnettersi con un vecchio amore di gioventù e riprovare il piccolo brivido, soffiando forse su una fiamma mai spenta. Ma è giusto cercare un ex su Facebook? Quali rischi si corrono?

Anzitutto va detto che la curiosità è femmina e che non c’è nulla di male nel voler sapere che fine ha fatto un uomo o un ragazzo. Spesso è semplicemente il desiderio di sapere cosa sta combinando che porta a investigare, informarsi, domandare e guardare foto.

Talvolta riconnettersi con un ex può anche essere considerato piacevole, perché ha delle ricadute sull’umore molto particolari. È come mangiare una caramella che non mangiavamo da tempo, come riscoprire un piacere di infanzia che si pensava perduto. E anche oggettivamente scatenare qualcos’altro.

Per come sono fatti i social network essi incitano e innescano la curiosità in modo da accrescere il desiderio di guardare e informarsi sempre di più. Fino ad arrivare a forme di stalking preoccupanti che derivano da un’eccessiva attenzione verso quella determinata persona. Insomma, la sana curiosità è una cosa, la morbosa attenzione verso ogni cosa che fa un’altra. Anche scambiare delle attenzioni di affetto e riconoscimento per amore, o peggio scambiare per amore il desiderio sessuale, può essere pericoloso. Soprattutto per le relazioni in corso.

Secondo gli psicologi il motivo per cui cerchiamo vecchie amicizie, vecchi amori dipende dal fatto che siamo annoiati da quelle presenti, che vogliamo un po’ di novità e creare un diversivo nella navigazione sul web. Sono tanti i racconti di donne sposate, apparentemente felici, che invece si concedono una scappatella con un ex semplicemente per superare la noia: un gesto innocente che si trasforma in una mezza tragedia in cui ci va di mezzo la famiglia e la vita di ogni giorno.

Spesso le donne cercano gli ex perché pensano di poter ricevere attenzioni che hanno smesso di ricevere dal loro compagno di lunga data (marito o fidanzato poco importa). Si ritorna ragazzi, c’è come un’aura di sano rincoglionimento che stordisce, ma fa sentire bene. E non è detto che con Facebook non si ritrovi il vero amore della propria vita, crescendo è facile accontentarsi, piegarsi, firmare compromessi che non si volevano e che sono stati dettati dalle circostanze.

Ovviamente non bisogna essere ipocrite: se si cerca un ex per riallacciare una relazione di amicizia, di puro contatto e saluto, bisogna essere chiare e sincere con se stesse, sapendo che l’occasione fa l’uomo ladro. Va bene un caffè, ma un appuntamento clandestino è chiaramente un antipasto che prelude a un pasto ben più impegnativo. In secondo luogo, anche accettando che possa sfociare in una relazione sessuale, bisogna capire se si può andare in là con i sentimenti, perché questi determinano delle azioni che sono spesso risolutive e distruttive. Insomma, pensateci bene.


In Tema

Commenta