Occhiali e mascherine anti-covid – Amici o nemici?

Chi porta gli occhiali lo sa bene, le mascherine anti-covid possono essere delle perfette nemiche!

Il calore dell’alito che esala verso l’alto, porta infatti ad un continuo appannamento delle lenti.

Di seguito vogliamo andare a vedere qualche trucchetto per porre rimedio a questo inconveniente, in modo da facilitare la vista di chi per necessità o scelta estetica, indossa degli occhiali.

Trattamenti anti-appannamento

I rimedi più validi e comodi, sono sicuramente tutti i trattamenti anti-appannamento che è possibile trovare nei migliori centri ottici.

Se non ne avete mai sentito parlare potete avere una panoramica molto chiara su https://www.essiloritalia.it/prodotti/optifog.

Solitamente questa tipologia di trattamenti permette vantaggi come:

  • Visione nitida, in quanto i riflessi vengono ridotti al minimo. I contorni delle figure appaiono così chiari e definiti.
  • Repellenza all’appannamento dovuto da condizioni esterne, come cambio di temperatura.
  • Resistenza ai graffi, in quanto gli occhiali possono essere maltrattati con facilità. Basti pensare infatti a quante volte capita di riporli frettolosamente dentro borse e ad altri contenitori senza l’apposita custodia di protezione, oppure appoggiati all’ingiù, su tavoli e altre superfici.
  • Effetto antistatico verso polvere e altre piccole particelle. Un aiuto molto utile non solo per mantenere le lenti pulite, ma anche per permettere una visuale non disturbata.
  • Repellenza dall’acqua in caso di pioggia e schizzi.
  • Protezione dalla luce nociva.

Le lenti antiappannamento sono indicate non solo se indossate insieme alla mascherina, ma anche in tutti quei contesti, lavorativi e non, dove si tende ad entrare e uscire da ambienti con temperature diverse (piscine, palestre, etc.).

Il funzionamento di queste lenti si attiva quando su quest’ultime si vanno a depositare micro gocce d’acqua dovute alla condensa del respiro, o del calore esterno.

Le lenti, costituite da più strati idrofili e repellenti, respingono tali gocce e consentono una visione libera da ostacoli.

Posizione antiappannamento della mascherina

Sebbene non sia un rimedio vincente al 100%, posizionare la mascherina in maniera corretta affinché le lenti non vengano appannate, è possibile.

Il problema dell’appannamento nasce dal fatto che il fiato caldo, fuoriesce dalla parte superiore della mascherina, creando una condensa sulla superficie delle lenti.

Il metodo più rapido quindi è quello di stringere bene la parte della mascherina dotata di ferretto (presente in quelle chirurgiche), ovvero quella che si appoggia sul naso, in modo che risulti ben attillata sul volto.

Nel caso in cui invece vengano indossate mascherine di stoffa, create a mano o acquistate, è possibile aggiungere nel bordo superiore una strisciolina di metallo, in modo che il tessuto possa essere modellato bene al viso.

Un altro consiglio in merito alla posizione corretta della mascherina per evitare l’appannamento degli occhiali, è quello di posizionarla sotto di essi e non sopra, in modo che il calore del fiato venga ostacolato in fase di fuoriuscita.

Ecco quindi che abbiamo appena visto dei rimedi molto validi per rendere la vita di tutti i giorni più semplice e scorrevole, specialmente quella di chi indossa occhiali da vista, molto più vincolanti rispetto a quelli da sole.

Lascia un commento