Come migliorare la propria vita

La crescita personale di una persona dipende da molti fattori. Diversi studi dimostrano che le condizioni ambientali sono spesso ostative, costituiscono una prova inimmaginabile da superare per chi ha talento e non può dimostrarlo. Ma spesso sono le difficoltà a forgiare i caratteri e fare da fucina per i talenti. LeBron James magari non sarebbe diventato il campione che è oggi se non avesse dovuto crescere da solo con una madre, un padre che lo ha abbandonato.

Detto questo ci sono alcuni consigli che si possono dare per maturare, crescere come persona e diventare in fretta quello che vogliamo essere, in ogni ambito. Uno dei punti chiave, a mio parere, e spesso non viene sottolineato abbastanza è il fattore tempo. Il tempo è poco. Ti giri un attimo e vedi che sono passati venti anni e ne hai abbastanza per vivere di rimpianti. Il fattore tempo va interpretato bene. Francamente trovo imbarazzante che un giovane sopra i 30 anni, se ancora si debba definire giovane, passi il proprio tempo davanti ai videogame. I videogame sono come il socialismo, se continui a inseguirli dopo 30 anni c’è qualcosa che non va. Ovvio che se hai un lavoro statale o da impiegato, con il fondoschiena al caldo, questo discorso non fa per te. Hai deciso che quello che hai è abbastanza e stai bene così.

Se invece vuoi fare della tua vita un’impresa, vuoi costruire qualcosa di tuo, non ti vuoi accontentare, allora devi comprendere che ogni minuto è prezioso, che le perdite di tempo non hanno senso. Le persone più ricche, a meno di non essere sfacciatamente fortunate, sono quelle che lavorano di più, dalla mattina alla sera. Quelle più disponibili al sacrificio, ma che sanno ritagliarsi il loro tempo.

In generale per crescere meglio e più in fretta devi:

  • Saperti prendere dei rischi, cioè metterti in gioco alzando spesso la posta. Quando Giulio Cesare passò il Rubicone aveva solo due legioni al seguito, ma lo fece così in fretta e così a sorpresa, che i suoi nemici abbandonarono Roma, nonostante avessero tutti i mezzi per difendersi.
  • Devi cercare di lavorare con persone che ti offrono qualcosa, che sanno farti da mentore, che sanno stimolarti. Devi rifiutare la mediocrità cercando di imparare qualcosa da chi è più esperto di te.
  • Se lavori per un’azienda, devi cercare di farlo per quelle che ti danno opportunità di crescita. Se queste ci sono cerca di partecipare al suo percorso di crescita, non essere passivo e poco proattivo.
  • Non premiare il ritorno immediato, lavora sempre per una ricompensa più duratura e stabile nel tempo. Il nostro cervello è programmato per accontentarsi di una ricompensa immediata, ma tu lavora per un risultato futuro, più ampio, più profondo e otterrai maggiori soddisfazioni anche durante il cammino.
  • Infine sul tempo. Ogni volta che stai per fare qualcosa di inutile, domandati: quello che sto per fare è veramente utile a farmi crescere, a conseguire il mio obiettivo generale? Se sto giocando a Football Manager da ora, domandati, è questo quello che mi farà diventare ricco come voglio?

In Tema

Commenta