Lenti a contatto, i migliori suggerimenti da seguire per un uso corretto

Spesso e volentieri chi sceglie le lenti a contatto ha dei buoni motivi per sostituire, quantomeno in parte, gli occhiali da vista. Utilizzare questo tipo di strumento visivo, però, comporta anche di seguire determinati accorgimenti, che sono di estrema importanza per evitare di sviluppare delle patologie oppure delle infezioni che colpiscono gli occhi.

Usare correttamente le lenti a contatto permette di prevenire un gran numero di problematiche. Il primo passo è quello di lavarsi con cura le mani e asciugarle con altrettanta attenzione. Le mani devono essere asciutte prima dell’applicazione delle lenti.

Le lenti a contatto: come conservarle e quando toglierle subito

La conservazione delle lenti a contatto deve avvenire sempre all’interno dei contenitori ricolmi di specifici liquidi, a meno che ovviamente non si stiano utilizzando quelle usa e getta. Un altro consiglio molto importante da seguire è quello di non sfruttare mai l’acqua corrente per il risciacquo o la conservazione delle lenti. Assolutamente da evitare anche l’impiego della saliva per svolgere tale operazione.

Prima di andare a dormire, è importante mettersi una sveglia o qualsiasi altro reminder in modo tale da non addormentarsi con le lenti a contato. Nel momento in cui si comincia ad avvertire un certo fastidio, è bene rimuoverle immediatamente: per questa ragione, è prioritario avere sempre a portata di mano un paio di occhiali, soprattutto quando dovete partire per un viaggio negli Usa o un’altra destinazione piuttosto lontana.

Se dovesse insorgere la tipica sensazione dell’occhio secco, ecco che le lacrime artificiali possono rappresentare un ottimo rimedio. La secchezza degli occhi, però, potrebbe anche essere un fattore che porta all’esclusione dell’uso delle lenti a contatto. La decisione, chiaramente, non deve spettare a voi, ma è di competenza del vostro oculista, oppure dell’ottico dopo aver valutato tutti i diversi parametri legati all’uso di questo strumento visivo.

Tra le altre accortezze che non bisogna dimenticarsi, troviamo il fatto di cambiare con cadenza trimestrale o semestrale il contenitore in cui vengono riposte le lenti (quelle mensili, ad esempio). Un altro importante aspetto da ricordare è che le lenti a contatto non possono essere indossate o scambiare con altre persone. Sia quelle normali che quelle graduate, altrimenti si potrebbe correre il rischio che insorgano delle infezioni agli occhi.

Le lenti a contatto con l’acqua: meglio toglierle prima di bagni e docce

Uno stile di vita equilibrato e sano riesce a favorire anche un impiego corretto delle lenti a contatto. Tutte quelle persone che sono solite fumare, abusare di bevande alcoliche oppure di sostanze stupefacenti, infatti, possono riscontrare un gran numero di fastidi dopo aver indossato le lenti a contatto.

Tra gli altri suggerimenti, soprattutto per tutti coloro che fanno attività sportiva, è quello di non fare il bagno, sia al mare che in piscina, ma nemmeno la doccia mentre si indossano le lenti a contatto. Nel caso in cui siano state indossate, allora dopo la doccia o il bagno vanno immediatamente gettate. Infine, per quanto riguarda l’impiego delle lacrime artificiali, si suggerisce di usare quelle che non hanno conservanti. Fatene un largo impiego specialmente quando dovete esporvi al sole, visto che altrimenti gli occhi si possono seccare anche molto in fretta.

In Tema

Commenta