I cibi del piacere

La correlazione tra sesso e cibo viene spesso legata alla passione. Essa però si dice che venga scatenata non dal cibo in quanto tale, ma dall’umore che esso può scatenare, anche perché sono in gioco dei meccanismi di ricompensa chimica, messi in moto da neurotrasmettitori che si attivano tanto durante l’attività sessuale, quanto durante l’alimentazione, in risposta a certi sapori (la categoria dei “piaceri” comprende sia la natura sessuale, che quella alimentare). C’è un legame stretto quindi tra cibo e sesso e certamente – come insegna bene la storia dei “peccati capitali” – essi tendono a essere considerati in modo globale, come facenti parte di una medesima ricerca della soddisfazione, dell’appagamento. Eppure l’alimentazione – al di là del mero piacere – è importantissima per quanto riguarda la qualità del sesso, vale tanto per i maschi, quanto per le femmine. Ci sono diete che annullano i piaceri del sesso, altre invece che lo esaltano e lo fanno vivere con più gioia e relax.

chocolate-968457_1280Secondo una studiosa americana, un giusto bilanciamento tra proteine, minerali e vitamine mantiene il sistema endocrino in forma, desideroso di nuove avventure, attraverso una regolamentazione più coerente della produzione di ormoni come gli estrogeni e il testosterone, essenziali per innescare il desiderio sessuale. Secondo questa studiosa vivere una sessualità gioiosa, completa, soddisfacente è fondamentale per il benessere generale della persona. Depressione e ansia, stress e incapacità di relazionarsi sono tra le prime cause di una vita sessuale poco soddisfacente e anzi sono esse stesse l’effetto di una vita sessuale che non coinvolge o che non è così importante. Il buon cibo può provocare un aumento del desiderio, un miglioramento dell’umore, un desiderio maggiore di legarsi a una persona e vivere più intensamente il rapporto sessuale con essa.

Tra i cibi che maggiormente stimolano il rilascio di endorfine e di altre sostanze che entrano nel meccanismo del piacere, ci sono per esempio verdure come il sedano, che contengono sodio e potassio e inoltre sostanze che ci rendono più attraenti come l’androsterone. È noto che i crostacei siano degli afrodisiaci: questa credenza popolare trovare conferma nella ricchezza di acidi grassi sani delle loro carni tenere. Un’aragosta contiene selenio, zinco, rame. Lo zinco in particolare è da sempre legato al piacere, sia negli uomini, sia nelle donne. Tra le verdure quelle verdi contengono delle sostanze in grado di bilanciare il funzionamento degli ormoni, regolando il sistema della ricompensa e tenendo in equilibrio il funzionamento della tiroide. ad esempio i cavoli, i broccoli. Le fragole col loro colore rosso vivo richiamo immediatamente il concetto della passione: sono ricche di acido folico, fibre, vitamina C, potassio che migliorano sensibilmente l’umore. Non a caso di frequente sono associate a immagini forti e passionali. Infine il cioccolato fondente. Una percentuale di cacao pure al 75% assicura un miglioramento della circolazione sanguigna e un miglioramento sensibile dell’umore grazie alla produzione di particolari endocrine legate all’innamoramento e all’eccitazione sessuale.

In Tema

Commenta