Cosa c’è da vedere a Madregolo

La Chiesa di San Martino è di certo uno dei principali luoghi da vedere a Madregolo: un edificio storico, con tutta probabilità costruita nel XII secolo, in seguito a una piena disastrosa del fiume Taro che portò alla distruzione della pieve di Garfagnana. Tuttavia l’aspetto attuale della chiesa, in origine in stile romanico, si deve a quel che avvenne negli anni ’30 del XVII secolo, quando l’edificio fu ricostruito quasi del tutto in stile barocco usando molti dei materiali di quello vecchio.

Perché visitare la Chiesa di San Martino di Madregolo

Ancora adesso la Chiesa di San Martino di Madregolo conserva quattro capitelli che risalgono al 1100 e rappresentano gli Evangelisti, murati negli spigoli del campanile. Inoltre, i locali interni accolgono numerose opere d’arte del XVII, del XVIII e del XIX secolo, tra le quali spicca una pala che raffigura San Martino e il povero.

Il Castello di Madregolo

Un altro degli edifici storici di Madregolo è il Castello, che Enrico IV di Franconia donò alla Diocesi di Parma nel 1081. In seguito, nel XV secolo la fortezza venne concessa al condottiero Ugolotto Biancardo, mentre nel 1409 furono i conti Sanvitale a entrarne in possesso. Un intervento provvidenziale di Filippo Maria Visconti fece sì che il castello nel 1421 potesse essere acquisito dai terzi, anche se in seguito il Duca diede l’ordine di abbatterlo. La rocca in ogni caso fu ben presto ricostruita, già nei decenni successivi, come dimostra il fatto che in occasione della battaglia di Fornovo fu usata come accampamento, nel 1495. È probabile che più tardi sia stato di nuovo distrutto, questa volta da un incendio. Ci sono alcune ipotesi secondo le quali sui resti del castello è stata costruita la Corte dei Torrioni.

Comprare casa a Madregolo

Comprare un appartamento in questa splendida località emiliana non è un’idea peregrina: per trovare case in vendita a Madregolo Parma ci si può rivolgere a Casasmart, agenzia immobiliare che ha sede nella città ducale e che garantisce alla clientela un servizio a 360 gradi. A cominciare dalla pianificazione strategica necessaria per l’acquisto della casa, con la verifica della rispondenza alle norme in vigore. I professionisti che fanno parte del team di Casasmart assicurano, inoltre, tutte le perizie tecniche che sono necessarie per stabilire il valore del bene immobile e, di conseguenza, il prezzo più appropriato in vista di una compravendita.

Come raggiungere Madregolo

Madregolo è una frazione di Collecchio, e dunque rientra nella provincia di Parma; conta poco più di 600 abitanti e si trova a un’altitudine di meno di 80 metri sul livello del mare. Il nome di questa località deriva dall’espressione latina Vicus Mecritulus, che vuol dire “villaggio poco fertile”, in contrapposizione alla vicina località Vicofertile. Infatti Madregolo in passato veniva spesso inondata dal fiume Taro, e per questo motivo non era un luogo ideale per le coltivazioni stanziali.

La storia di Madregolo

Si sa che questo territorio era già popolato nel corso dell’età del bronzo: infatti nella zona cosiddetta del Torrazzo sono presenti ancora adesso dei resti di un villaggio di palafitte. Anche in epoca romana questa area era abitata: lo si può dedurre dal fatto che la rete viaria e il modo in cui le terre sono suddivise riproducono lo schema geometrico caratteristico della centuriazione di un tempo. Il guado della Via Francigena sul fiume Taro nel Medio Evo rese questo territorio molto importante, e attraversato dai tanti pellegrini che provenivano dall’Europa del Nord e si dirigevano a Roma. Anche per questa ragione furono costruiti il castello e la pieve romanica di cui abbiamo parlato in precedenza.

In Tema

Commenta