Disintossicare l’organismo: una chiave di salute e bellezza

Disintossicare l’organismo significa eliminare le tossine ed i veleni accumulati che possono peggiorare la qualità di vita.
Il nostro corpo ricava tutti questi agenti dannosi quando mangiamo, beviamo e respiriamo. E queste sono solamente le fonti più comuni della “contaminazione”. Il mondo nel quale viviamo è pieno di agenti chimici che non siamo in grado di controllare.
Quali effetti hanno queste tossine sul nostro corpo? I sintomi possono essere tantissimi e diversissimi tra loro: stanchezza, costipazione, difficoltà nella digestione, aumento di peso, gas, gonfiore, irritabilità ecc.

Cosa possiamo fare per liberarci di questi agenti chimici nocivi? Innanzitutto, è bene essere consapevoli del fatto che la nostra salute è nelle nostre mani. Pochissime persone sono consapevoli di quanto sia importante una regolare depurazione/pulizia disintossicante.
E’ bene essere a conoscenza del fatto che un colon in buono stato rappresenta il punto di partenza per una buona condizione fisica e un buon aspetto. Infatti, è proprio il colon l’organo che aiuta a mantenere pulito l’organismo: un colon pulito e sano garantisce salute e bellezza. Ecco perché è importante prendersene cura.

Consumiamo sempre meno frutta e verdura cruda, ricchi di fibra naturale in grado di pulire l’intestino. Senza di queste il corpo umano non è in grado di lavorare in maniera adeguata, nonostante un’apparente regolarità intestinale. Infatti, il ruolo forse più importante del colon è proprio l’eliminazione di tutti i materiali di scarto tossici in seguito alla fermentazione e alla putrefazione.

Cosa possiamo fare per prenderci cura del nostro colon? Esistono validi prodotti per una buona pulizia dell’organismo. Ma in aggiunta a questi è innanzitutto necessario bere molti liquidi facendo attenzione ad assumere acqua minerale non gasata, tisane e acqua calda. E’ altresì consigliabile limitare il fumo e l’alcool al minimo.
L’assunzione di liquidi è importantissima dal momento che le sostanze nutrienti fondamentali vengono diffuse nelle cellule dall’acqua; inoltre, alla stessa maniera, i materiali di scarto del metabolismo cellulare sono eliminati attraverso l’acqua.
E’ consigliabile mangiare molta frutta e verdura intera: queste sono in grado di trattenere le fibre necessarie ad un buon funzionamento del colon. Il cibo, infatti, non è solamente fonte di nutrimento, ma può avere anche un’importante funzione di pulizia. I cibi ricchi di fibre hanno la prerogativa di trattenere acqua che ne aumenta il volume favorendo la peristalsi intestinale.
Al contrario, affinché la pulizia sia efficace è importante evitare interiora, carne rossa, cibi fritti, cibi affumicati, zuccheri raffinati, latte e uova.

Bisogna anche tenere presente che nel tratto digestivo di un organismo troviamo numerosi batteri “buoni”, probiotici, che hanno un ruolo decisivo nella fermentazione lattica. E’ grazie a questi che vengono eliminati i batteri patogeni causati dalla putrefazione.
Dunque, è importante assumerli soprattutto in quanto in grado di produrre particolari sostanze con capacità antibiotiche che aiutano a contrastare la crescita dei batteri patogeni. nella loro forma naturale possiamo ritrovarli nei cavoli acidi, cetrioli fermentati, yogurt, latte acidophilus o ricotta.

Per depurare i vari organi come stomaco, fegato e reni, oltre ovviamente all’intestino, possono essere assunte anche alcune particolari tisane capaci di favorire il processo di pulizia. Molto indicate a questo scopo sono le tisane a base di camomilla, menta, ortica, dente di leone, Eechinacea, aglio, bardana, betulla ecc..
Indicati per una buona pulizia disintossicante anche il consumo di prezzemolo, aglio, rabarbaro, zenzero e pompelmo.

 

In Tema

Commenta